Search

Incidente treno Av: ancora ritardi, ma in tre giorni verrà riavviata la tratta Roma-Napoli

I punti chiave

2′ di lettura

Mentre resta sospeso il traffico ferroviario sulla linea dell’Alta Velocità Roma-Napoli e Roma-Pescara in seguito all’incidente di venerdì scorso nella galleria Serenissima di Roma con ritardi ancora abbastanza sostenuti, anche se in calo, sono finalmente iniziate le prime attività di ripristino della funzionalità del tratto di linea ad alta velocità Roma – Napoli, nei pressi di Roma Prenestina. «Si stima che in circa tre giorni sarà possibile riavviare la circolazione ferroviaria su entrambi i binari di questo tratto interessato», avverte un comunicato di Ferrovie dello Stato.

Al via i lavori dopo il dissequestro

Le attività prendono il via dopo la comunicazione di dissequestro dell’area da parte dell’Autorità giudiziaria lì «dove la locomotiva di coda di un treno AV è sviata, restando in posizione verticale, ma arrestando la corsa del convoglio e arrecando alcuni danni all’infrastruttura». I treni ad Alta velocità «continuano a percorrere gli itinerari alternativi via Formia e via Cassino con allungamento dei relativi tempi di viaggio. È in corso la riprogrammazione del Trasporto Regionale, il cui programma di dettaglio sarà pubblicato nelle prossime ore su tutti i canali di informazione di Trenitalia», conclude nel suo comunicato Ferrovie dello Stato.

Loading…

Percorsi alternativi anche per i treni regionali

Come detto resta intanto sospeso il traffico ferroviario sulla linea dell’Alta Velocità Roma-Napoli e Roma-Pescara. Il programma dei treni alta velocità prevede cancellazioni e deviazioni di percorso. Circolerà circa l’80% dell’offerta AV programmata fra Roma e Napoli. Per i prossimi giorni, i treni Alta Velocità sono instradati sui percorsi alternativi sulle linee convenzionali Roma Napoli via Cassino e via Formia con maggiori tempi di percorrenza rispettivamente di 90 e di 60 minuti. I treni Alta Velocità instradati sul percorso alternativo via Formia non fermano a Napoli Afragola. Attivo il servizio navetta tra Napoli Afragola e Napoli Centrale. Alcuni treni Alta Velocità instradati sul percorso alternativo via Formia fermano a Roma Tiburtina anziché a Roma Termini. Alcuni treni InterCity fermano a Campoleone. Anche per i treni regionali possono subire variazioni, cancellazioni e limitazioni di percorso.

Ancora treni in ritardo anche se in calo

L’incidente ovviamente ha provocato delle ripercussioni, ma con ritardi in netto calo rispetto agli ultimi due giorni. A esempio sui treni dell’Alta velocità in arrivo da Roma alla stazione di Firenze Santa Maria Novella i ritardi si aggirano tra i 60 e i 90 minuti, in calo rispetto ai 120 minuti di alcuni convogli di sabato. Nella stazione di Firenze Santa Maria Novella Trenitalia sta “riproteggendo” i propri viaggiatori facendoli salire sul primo convoglio disponibile. In tutta la Toscana invece circolano regolarmente e in orario i treni regionali. Restano intanto ancora nella disponibilità di chi indaga un pezzo di rotaia deformata che verrà asportato per consentire ulteriori verifiche, il locomotore posteriore danneggiato e deragliato e il locomotore anteriore. Dissequestrate le 11 carrozze passeggeri. Sulla vicenda la Procura di Roma ha avviato una indagine, al momento contro ignoti, per delitti colposi di pericolo. I magistrati hanno affidato una consulenza per chiarire la dinamica dell’incidente

Scopri di più